Stress da rientro

Stress da rientro dalle vacanze? Alcuni rimedi per affrontarlo

Torniamo in uffici con le lacrime agli occhi e guardiamo il muro bianco sperando di scorgervi sopra il riflesso del mare? Soffriamo di stress da rientro.

Secondo la definizione fornita dal professo Piero Barbanti, Primario Neurologo dell’IRCCS San Raffaele, lo stress da rientro dalle vacanze, di cui soffrono più di 6 milione di persone solo in Italia, è la risposta endocrina del sistema nervoso che si ha quando il cervello, stabilisce di trovarsi in una situazione stressante.
I sintomi da stress da rientro sono: insonnia, nervosismo, senso di malessere fisico e stanchezza ingiustificata, difficolta di concentrazione, facilità ad annoiarsi, sbalzi di umore, leggera depressione.
Come superare questo momento? Ecco alcuni consigli:

Abituarsi con gradualità: non passare da 12 ore di sonno a 6 come nei giorni lavorativi r riprendere lentamente i ritmi e lo stile di vita cittadino.
Fare movimento: l’attività fisica aiuta a ridurre lo stress e dormire meglio.
Mangiare in modo sano: in un momento di stress, il cervello ha bisogno di zuccheri, via libera ai carboidrati semplici come il miele, le marmellate e alla frutta e a quelli complessi come pasta, pane, cereali.
Concedersi dei rituali di relax prima di andare a dormire: come un bagno caldo, una tisana o un bon libro.
Concentrarsi su pensieri positivi: concedendosi delle pause durante la giornata
Non utilizzare PC e cellulare prima di andare a dormire: questo consiglio vale sempre, è necessario staccarsi dalla tecnologia almeno mezz’ora prima del sonno per non sovraccaricare il cervello con troppi stimoli.

Seguite questi consigli e avrete un buon rientro!