Contare le pecore

Un conto alla rovescia può aiutare a combattere l’insonnia

Quante volte vi è stato suggerito di contare le pecore se non si riesce a dormire? Il rimedio della nonna nella vita ha, in effetti, un fondamento di verità.
Secondo Andy Puddicombe, esperto di meditazione, il cuscino potrebbe diventare amplificare dell’ansia che accumuliamo durante la giornata. Appena ci si sdraia a letto si comincia a pensare senza sosta perché la mente non riesce ad interrompere le sue attività diurne.

Ed ecco che entra in gioco la saggezza popolare, se la mente non riesce a fermarsi bisogna distrarla con un’altra attività a bassa intensità, come contare le pecore. Se contare è troppo meccanico e non ci permette di fermare la nostra mente allora si può fare un semplice conto alla rovescia partendo per esempio da 1000. Prima di iniziare il conto alla rovescia è consigliabile fare un paio di respiri profondi per adagiare correttamente il corpo sul materasso…. A questo punto buona notte !